Iran, leader protesta rilasciato dopo 9 mesi di carcere -2-

Fth

Roma, 30 ott. (askanews) - Esmail Bakhshi è stato uno dei leader di uno sciopero durato varie settimane nel 2018 nello zuccherificio di Haft Tapeh, a Susa (oltre 500 chilometri a Sud di Teheran) per protestare contro il mancato pagamento di salari arretrati. Bakhshi era stato incarcerato dopo aver dichiarato sul suo account Instagram di essere stato torturato in una precedente detenzione mentre era in sciopero.

Pochi giorni prima del suo secondo arresto, la televisione di Stato aveva trasmesso un programma in cui sosteneva che Esmail Bakhshi e Sepideh Gholian, una militante impegnata nella difesa dei diritti dei lavoratori e che sosteneva gli operai dello zuccherificio in sciopero, avevano legami con attivisti basati in Europa "il cui obiettivo è rovesciare lo Stato". (Segue)