Iran, liberato il ricercatore francese Roland Marchal

vgp

Roma, 21 mar. (askanews) -Il capo dello stato francese Emmanuel Macron ha annunciato il rilascio del ricercatore Roland Marchal imprigionato in Iran dal giugno 2019.

In un breve comunicato stampa, Emmanuel Macron "esorta le autorità iraniane a rilasciare immediatamente il nostro connazionale Fariba Adelkhah ancora imprigionato in Iran".

Specialista di questioni africane, Roland Marchal, 64 anni, è stato accusato di "cospirazione contro la sicurezza nazionale", un crimine punibile da due a cinque anni di carcere.

Fariba Adelkhah - la collaboratorice e compagna di Marchal di cui Macron chiede anche la liberazione - è anche perseguito per "propaganda contro il sistema". La donna è fortemente indebolita da uno sciopero della fame di 49 giorni nelle ultime settimane.

In realtà la liberazione di Marchal avviene nel quadro di uno scambio. Secondo fonti di Teheran la Francia ha rilasciato nelle ultime ore un iraniano minacciato di estradizione negli Stati Uniti. Potrebbe trattarsi di Jalal Rohollahnejad, un ingegnere specializzato in fibra ottica arrestato a Nizza nel febbraio 2019. "È stato consegnato all'ambasciata iraniana a Parigi" e tornato in Iran "in aereo", ha detto nella serata di ieri il canale di notizie inglese della televisione di stato iraniana.