Iran, morta la tifosa di calcio che si era data fuoco -3-

Orm

Roma, 10 set. (askanews) - A quel punto la giovane donna si è cosparsa il corpo di benzina e si è data fuoco. Secondo fonti ospedaliere, quando è stata soccorsa aveva già ustioni sul 90% del corpo e non è mai uscita dal reparto di terapia intensiva.

La vicenda ha suscitato emozione in Iran, dove la tifosa ora morta - che i social media hanno identificato con il nome Sara - è diventata nota come "la ragazza blu", dal nome della sua squadra del cuore. L'agenzia ufficiale Irna la scorsa settimana ha scritto che la donna soffriva di disturbo bipolare, citando una sorella come fonte.