Iran mostra scatola nera Boeing ucraino, Kiev non esclude missile

Iran mostra scatola nera Boeing ucraino, Kiev non esclude missile

Kiev, 10 gen. (askanews) – La versione in base alla quale un missile ha colpito il Boeing 737-800 ucraino in Iran non è esclusa, ma non è stata ancora confermata. A dichiararlo il presidente dell’Ucraina Volodomir Zelensky, che intende discutere sul progresso delle indagini con il segretario di Stato americano Mike Pompeo. In base a un tweet del governo di Kiev “importanti prove” sono state fornite dagli Usa.

Nel frattempo la tv iraniana ha diffuso le immagini della presunta scatola nera del velivolo, proprio quella che le autorità di Teheran si sono rifiutate di consegnare.

Secondo dati ufficiali, sono morte 176 persone: cittadini di Iran, Ucraina, Canada, Regno Unito, Germania, Svezia e Afghanistan.

La CBC ha riferito che Washington aveva trasmesso informazioni dell’intelligence di Ottawa, confermando apparentemente la versione secondo cui la causa dell’incidente al Boeing era una scarica dal sistema missilistico antiaereo iraniano.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha successivamente dichiarato che Ottawa possiede “informazioni provenienti da varie fonti che indicano che l’aereo è stato abbattuto da un missile terra-aria iraniano”.

Mentre il primo ministro britannico Boris Johnson ha dichiarato che l’aereo ucraino sarebbe potuto essere abbattuto inavvertitamente da un missile terra-aria iraniano, notando la necessità di un’indagine su vasta scala.