Iran: Onu, 'preoccupazione per corpi manifestanti non restituiti a famiglie'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Teheran, 22 nov. (Adnkronos) – L'ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha avvertito che la situazione in Iran è "critica" e ha espresso preoccupazione per il fatto che le autorità non restituirebbero i corpi dei manifestanti alle loro famiglie, a meno che esse non rimangano in silenzio o rilascino false dichiarazioni sulla causa della morte.

Fonti vicine alle famiglie di diverse persone uccise durante le proteste nelle ultime nove settimane riferiscono infatti che, quando quest'ultime si sono recate negli obitori per recuperare i loro corpi, hanno subito pressioni da parte dei funzionari della sicurezza affinché seguissero i resoconti dei media statali, secondo cui i morti erano persone di passaggio, uccise casualmente durante le manifestazioni, oppure miliziani uccisi dai "rivoltosi".