Iran, polizia nega di aver sparato a manifestanti

Mos

Roma, 13 gen. (askanews) - La polizia della capitale iraniana Teheran ha negato di aver usato proiettili contro i dimostranti. Lo riferisce la BBC.

Secondo il capo della polizia, gli agenti avevano ricevuto ordini di "contenersi" nell'affrontare le proteste scoppiate sabato dopo che l'Iran ha ammesso di aver abbattuto per errore l'aereo di linea ucraino in cui sono morte 176 persone.(Segue)