Iran: Rampi (Pd), 'Italia e Ue prendano seriamente minacce a Israele'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 mar (Adnkronos) – "Nuovamente il regime iraniano torna a minacciare l'esistenza di Israele. Lo fa stavolta per bocca del capo dei Pasdaran, il Generale Baqeri, che senza ritegno dichiara che il regime iraniano ha "sviluppato le capacità per l'annientamento del regime sionista" per l'eliminazione di Israele "dalla geografia politica della Regione"". Lo dice il senatore PD Roberto Rampi, segretario della delegazione italiana al Consiglio d’Europa.

"Sono minacce non più tollerabili, verso uno Stato alleato dell'Italia e parte delle Nazioni Unite. Minacce provenienti da un regime che non si limita a dichiarare di voler cancellare Israele dalle mappe, ma che pubblicamente nega la veridicità dell'Olocausto -prosegue-. Posizioni e azioni che contribuiscono a destabilizzare sempre più il già difficile equilibrio mediorientale".

"E' bene che queste parole vengano prese molto seriamente e condannate duramente da tutta la Comunità Internazionale, soprattutto da coloro che sostengono il dialogo con Teheran. E' un dialogo che deve essere portato avanti con precise condizioni, tra cui la fine di ogni minaccia verso Israele e il popolo ebraico”, aggiunge.