Iran respinge accuse degli Usa su attacco ad ambasciata in Iraq

Fco

Roma, 31 dic. (askanews) - Il ministero degli Esteri di Teheran ha respinto le accuse "vuote" di Washington all'Iran, responsabile di aver orchestrato l'attacco all'ambasciata americana in Iraq.

Oggi il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha avvisato che l'Iran sarà "ritenuto responsabile" dopo che i manifestanti iracheni hanno assaltato l'ambasciata americana a Baghdad per protestare contro i recenti attacchi aerei statunitensi in Iraq e Siria. Ha affermato che l'Iran stava "orchestrando un attacco all'ambasciata americana in Iraq" dopo che i manifestanti hanno dato fuoco alla recinzione esterna della sede dell'ambasciata americana a Baghdad in risposta agli attacchi aerei statunitensi, che hanno preso di mira la milizia irachena sciita Kataib Hezbollah.

(segue)