Iran rilascia eqipaggio petroliera britannica sequestrata a luglio

Fth

Roma, 4 set. (askanews) - Saranno "rilasciati per motivi umanitari" dall'Iran, i sette membri dell'equipaggio della petroliera britannica Stena Impero, sequestrata a luglio dai Guardiani della Rivoluzione con l'accusa di aver violato le leggi internazionali sulla navigazione. Lo ha reso noto il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Abbas Mousavi in una dichiarazione ripresa dall'agenzia di stampa ufficiale Irna.

"L'Iran non ha alcun problema con l'equipaggio e il capitano, che erano stati naturalmente fermati dopo che la nave era stata intercettata per aver violato la legge", ha spiegato Mousavi, precisando che la liberazione è stata decisa per motivi "umanitari" e "non ha alcuna relazione con il rilascio della (petroliera) Grace 1 (poi ribattezzata Adrian Darya 1, ndr) da Gibilterra" il mese scorso.

La mossa distensiva di Teheran giunge mentre si rafforzano i negoziati con i partner dell'accordo sul nucleare, in particolare la Francia, per cercare di salvare l'intesa.