Iran, Ruffino (Fi): Conte inviti il Parlamento all'unità

Pol-Afe

Roma, 4 gen. (askanews) - "La campagna elettorale per le regionali in Emilia-Romagna e in Calabria, con il corredo di polemiche non proprio esaltanti, è sempre in cima all'agenda politica dei partiti. Quasi che i venti di guerra che soffiano in Medio Oriente o l'arrivo dei contingenti militari turchi in Libia siano accadimenti remoti nel tempo e nello spazio, tali in ogni caso da non riguardarci. È un terribile effetto straniante quello che si prova a leggere le cronache. Abbiamo i bagliori di guerra sull'uscio di casa ma la classe politica preferisce dedicarsi alla guerra dei consensi". Lo afferma Daniela Ruffino, deputata di Forza Italia.

"Il presidente del Consiglio Conte, silente e svagato come il suo ministro degli Esteri - aggiunge - dimostra con il suo comportamento di non avere ancora afferrato la gravità di quanto sta accadendo. Conte non ritiene ancora giunto il momento di convocare il Parlamento e rivolgere un forte appello al senso di responsabilità e all'unita delle forze politiche per fronteggiare la situazione? L'indipendenza energetica dell'Italia sta correndo rischi enormi, con la presenza turca in Libia e gli sviluppi imprevedibili nello stretto di Hormuz. Conte deve puntare a una forte unità politica del Parlamento per dare peso e sostanza alla posizione italiana in Europa".