Iran, "sei stato arruolato": sms bufala negli Usa

webinfo@adnkronos.com

"Sei stato arruolato". La bufala, negli Stati Uniti, viaggia per sms. Il comando centrale per il reclutamento, nell'ambito dell'esercito degli Stati Uniti, nelle ore in cui l'Iran ha lanciato missili contro basi americane in Iraq ha diffuso una nota per tranquillizzare tutte le persone che hanno ricevuto comunicazioni relative ad un improvviso arruolamento forzato. I centralini dell'US Army e le caselle di posta elettronica sono stati presi d'assalto da cittadini che hanno ricevuto sms -rivelatisi falsi- e si sono ritrovati virtualmente in uniforme da un momento all'altro. 

L'U.S. Army Recruiting Command, quindi, ha dovuto precisare che i messaggi in questione sono solo fake. Il Comando, inoltre, non sarebbe nemmeno competente in materia di leva obbligatoria, di cui si dovrebbe occupare -in caso- il Selective Service System, agenzia esterna al Dipartimento della Difesa. "Le cose procedono normalmente", ha chiarito il SSS dalla propria pagina Facebook, ricordando che in caso di leva obbligatoria (l'ultima risale al 1973) per far fronte ad un'emergenza nazionale, servirebbe una legge ad hoc votata dal Congresso e firmata dal presidente.