Trump ucciso con un drone, il video sul sito di Khamenei

·2 minuto per la lettura

"La vendetta è inevitabile". Questo il titolo del video, condiviso dal sito ufficiale della Guida Suprema iraniana Ali Khamenei, che mostra l'uccisione dell'ex presidente americano Donald Trump in un raid di un drone mentre gioca a golf in Florida. La clip è stata realizzata per un contest organizzato in Iran in occasione del secondo anniversario della morte del generale iraniano Qassem Soleimani, assassinato da un drone statunitense il 3 gennaio 2020 a Baghdad.

Il breve video, lungo poco meno di due minuti, si apre con le immagini di quello viene presentato come il resort di Mar-a-Lago a Palm Beach. Su un campo da golf sventola la bandiera americana. Al centro della scena Trump, con indosso un cappello con la scritta 'Maga', gioca insieme ad altre quattro persone.

Improvvisamente il video mostra un piccolo veicolo a quattro ruote con una telecamera montata a bordo entrare nel resort grazie a un operatore che ha hackerato il sistema di video-sorveglianza. Su uno schermo nell'ufficio dello stesso operatore di droni compare l'immagine di Soleimani. La telecamera del piccolo veicolo inquadra da vicino Trump mentre un drone si avvicina dall'alto al campo da golf. A quel punto l'operatore hackera il cellulare dell'ex presidente e gli invia il messaggio: "L'assassino di Soleimani e colui che ha dato l'ordine pagheranno il prezzo". Il drone vola sopra Trump nel momento esatto in cui legge il messaggio. Il video si conclude con la scritta in inglese e farsi "la vendetta è inevitabile".

In un comunicato che accompagna il video sul sito ufficiale di Khamenei, si legge che la clip è stata diffusa "alla vigilia del secondo anniversario del martirio del generale Soleimani e dei martiri che lo accompagnavano sulla base delle dichiarazioni dell'ayatollah Khamenei sul martire Soleimani".

Si citano quindi le dichiarazioni fatte dalla Guida Suprema Khamenei in un recente incontro con la famiglia dell'ex comandante della Forza Quds, reparto di elite dei Guardiani della Rivoluzione: "Il martire Soleimani è perenne, egli è per sempre vivo. Coloro che lo hanno martirizzato - Trump e i suoi simili - sono nella pattumiera della storia e saranno sepolti dopo aver pagato il prezzo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli