Iran, Trump:non vogliamo usare forza militare, sì a nuove sanzioni

A24/Pca

New York, 8 gen. (askanews) - Gli Stati Uniti faranno ricorso a nuove sanzioni contro l'Iran, ma non all'uso della forza militare, se non ci saranno nuovi attacchi. È quanto emerge dal discorso del presidente statunitense, Donald Trump, che ha parlato dalla Casa Bianca dopo gli attacchi missilistici iraniani contro due basi statunitensi in Iraq, compiuti la scorsa notte come rappresaglia per l'assassinio del generale iraniano Qassem Soleimani, avvenuto a Baghdad il 3 gennaio. "Nessun americano è stato ferito nell'attacco iraniano. Ci sono stati solo lievi danni alle basi militari" ha detto il capo di Stato.

Trump non ha fornito dettagli, ma ha dichiarato che "nuove sanzioni saranno immediatamente imposte contro l'Iran e resteranno in vigore finché non cambierà il suo comportamento". "Per troppo tempo le nazioni hanno tollerato le azioni destabilizzanti dell'Iran in Medio Oriente. Questi giorni sono finiti", ha aggiunto.

(segue)