Iran, Trump: "Se fa rappresaglia ne pagherà le conseguenze"

webinfo@adnkronos.com

"Se l'Iran fa qualcosa che non dovrebbe fare, ne pagherà le conseguenze e con forza". Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ricevendo alla Casa Bianca il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis. 

Uccidendo Qassem Soleimani "sono state salvate molte vite", ha aggiunto Trump, sottolineando che il generale iraniano "stava viaggiando con il capo di Hezbollah. Non erano lì per discutere di una vacanza. Non erano lì per andare a un bel resort a Baghdad. Erano lì per discutere dei loro affari". 

Trump fa poi dietrofront sulla minaccia di bombardare i siti culturali della Repubblica islamica. Gli iraniani possono "uccidere" e "mutilare" la nostra gente, possono "far saltare in aria tutto ciò che abbiamo e non c'è nulla che li fermi" e "secondo varie leggi, dovremmo stare molto attenti al loro patrimonio culturale. Se è questa la legge, mi piace obbedire alla legge", ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti.