Iraq: 22 manifestanti uccisi in scontri con polizia nel Sud

Mgi/Ihr

Roma, 28 nov. (askanews) - E' salito ad almeno 22 il numero dei manifestanti uccisi oggi a Nassiriya, nel sud dell'Iraq, nel corso di violenti scontri con le forze di sicurezza scoppiati secondo poche ore dopo l'incendio del consolato iraniano nella santa città sciita di Najaf. Il precedente bilancio fornito da fonti ospedaliere era di 13 vittime.

La giornata di oggi è una delle più sanguinose dall'inizio di ottobre del primo movimento spontaneo in Iraq che chiede la revisione del sistema politico e il totale rinnovamento della classe dirigente che i manifestanti ritengono corrotta e affiliata a varie capitali che si si contendono l'influenza in Iraq, in primis Teheran.