Iraq, al Sistani con manifestanti: forze straniere non s'immischino

Mos

Roma, 1 nov. (askanews) - Il grande ayatollah islamico Ali al Sistani, la più alta autorità religiosa sciita dell'Iraq, ha avvertito che nessuna "parte regionale e internazionale" potrà "imporre la sua opinione" ai manifestanti iracheni. Lo riferisce l'agenzia di stampa France Presse.

Sistani è intervenuto mentre l'Iraq è attraversato da manifestazioni contro il governo, in seguito alle quali ci sono state decine di morti.

L'ayatollah ha chiesto alle "autorità competenti (...) di non spingere forze combattenti ad affrontare manifestanti pacifici" per non far scivolare il paese "nelle uccisioni interne"