Iraq, Amnesty: almeno 25 motrti fra manifestanti Nassiriya -2-

red/Mgi

Roma, 28 nov. (askanews) - "Nassiriya questa mattina sembrava una zona di guerra. Per l'ennesima volta le forze di sicurezza hanno agito con una violenza spaventosa contro manifestazioni per lo più pacifiche", ha dichiarato Lynn Maalouf, direttrice delle ricerche di Amnesty International sul Medio Oriente.

"Dal 1° ottobre sono stati uccisi oltre 300 manifestanti e migliaia sono stati feriti o arrestati. Questo bagno di sangue deve terminare. La comunità internazionale deve chiedere forte e chiaro all'Iraq di fermare la violenza delle forze di sicurezza e di avviare indagini imparziali ed esaurienti in grado di portare di fronte alla giustizia i responsabili di uccisioni illegali e di altre gravi violazioni dei diritti umani", ha aggiunto Maalouf. (Segue)