Iraq, governo: attacco Usa a milizie ci spinge a rivedere relazioni

Fth

Roma, 30 dic. (askanews) - Il governo iracheno ha formalmente condannato gli attacchi compiuti domenica da aerei statunitensi contro basi delle milizie sciite al confine con la Siria che hanno causato l'uccisione di decine di combattenti delle milizie denominate Katib Hezbollah. Lo riferiscono media locali.

"Il governo iracheno condanna questo atto e lo considera una violazione della sovranità nazionale e una pericolosa violazione delle regole di ingaggio delle forze della Coalizione internazionali tra cui le forze americane che hanno agito senza l'approvazione del governo iracheno", si legge in un comunicato emesso dal Consiglio di Sicurezza Nazionale al termine di una riunione straordinaria tenuta oggi, come riferisce la tv satellitare al Sumaria.(Segue)