Iraq, governo: attacco Usa a milizie ci spinge a rivedere relazioni -2-

Fth

Roma, 30 dic. (askanews) - "Questo riprovevole aggressione contrario agli obbiettivi e i principi per i quali si era costituita la Coalizione internazionale - si legge ancora nel comunicato - spinge l'Iraq a rivedere le relazioni e le regole di azione sia legali che politiche e di sicurezza in modo da salvaguardare la sovranità del Paese, la sua sicurezza e la protezione della vita dei suoi cittadini".

Gli attacchi di domenica contro tre basi delle milizie sciite Kataib Hezbollah vicino al confine con la Siria sono costate la vita a 28 combattenti e il ferimento di altri 48. Il Pentagono aveva spiegato che i raid sono stati compiuti in risposta al lancio di razzi contro basi Usa in Iraq che ospitato militari e diplomatici americani.(Segue)