Iraq, governo Baghdad condanna i raid Usa: violata sovranità -3-

Sim

Roma, 31 dic. (askanews) - Domenica scorsa le forze Usa hanno colpito cinque obiettivi, tre in Iraq e due in Siria, controllati dalle Forze di mobilitazione popolare, Kataib Hezbollah, causando almeno 25 morti e 51 feriti.

Il Pentagono ha dichiarato domenica di aver messo a segno "attacchi difensivi di precisione" contro i miliziani sostenuti dall'Iran, "in risposta ai loro ripetuti attacchi alle basi irachene che ospitano le forze della coalizione".