Iraq, Guerini: non ci si aspetta un innalzamento della tensione

gci

Roma, 15 gen. (askanews) - In Iraq "non ci si aspettano nel breve termine, ulteriori innalzamenti di tensione con azioni od operazioni ostili da entrambe le parti, che al momento lasciano alle dichiarazioni il prosieguo della dialettica di contrapposizione". Lo ha detto il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini nel corso di una audizione presso le le Commissioni Difesa riunite in Senato.

Ma su questo sfondo, ha poi aggiunto il ministro, "esiste la possibilità che le cellule di Daesh sfruttino l'attuale momento di instabilità perpetrando azioni ostili ai danni di obiettivi riconducibili al Governo iracheno ed alle Forze della Coalizione".