Iraq, manifestanti bloccano strade, oggi scade ultimatum a governo -2-

Sim

Roma, 20 gen. (askanews) - Oggi scade il termine concesso dai manifestanti al governo per accogliere le loro richieste, tra cui la formazione di un governo ad interim, la convocazione di nuove elezione e indagini sulla morte e sulla scomparsa di molti manifestanti.

La missione Onu in Iraq (Unami) ha diffuso oggi un comunicato in cui ha chiesto alle autorità di proteggere i civili: "La repressione violenta di manifestanti pacifici è intollerabile e deve essere evitata a ogni costo".

Le manifestazioni di protesta sono in corso dallo scorso ottobre in Iraq: sono oltre 510 le persone rimaste uccise da allora, tra manifestanti e agenti delle forze dell'ordine, e circa 17.000 quelle ferite.