Iraq, militari Usa: lacrimogeni contro manifestanti fuori ambasciata -2-

BOL

Roma, 1 gen. (askanews) - I miliziani stavano protestando contro i micidiali attacchi aerei statunitensi che hanno colpito una milizia appoggiata dall'Iran nel fine settimana, uccidendo 25 combattenti. Tali attacchi a loro volta erano in risposta a un attacco missilistico contro una base dell'esercito iracheno nel quale era stato ucciso un contractor degli Stati Uniti.

La nuova violenza giunge mentre l'Iran e i suoi alleati hanno affrontato proteste di massa senza precedenti negli ultimi mesi e dopo le pesanti sanzioni statunitensi contro il regime di Teheran, che hanno pesantemente colpito l'economia del Paese e aumentato le tensioni in tutta la regione.