Iraq, nuova missione italiana ad Hatra, la “Città del Dio Sole”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 apr. (askanews) - Nuova missione nell'antica città di Hatra, in Iraq, dopo la prima spedizione dello scorso anno al sito patrimonio dell'umanità, condotta sempre dall'Ismeo di Roma, in collaborazione con le autorità archeologiche irachene (Sbah) e il supporto della Fondazione Aliph di Ginevra, Svizzera.

Un tempo uno dei principali centri turistici dell'Iraq, Hatra, la "Città del Dio Sole", ha subito gravi danni a causa di tre anni di occupazione militare da parte dello Stato islamico (Isis). Nel corso della missione, si precisa in un comunicato dell'Ismeo, si procederà ora alla rimozione dall'area archeologica di tutti i residuati bellici, al restauro degli elementi architettonici e al riposizionamento delle sculture danneggiate.

Nel corso del 2021 ci saranno poi altri interventi per rimuovere le piante infestanti e proteggere le superfici dagli agenti atmosferici.

"La presenza nel sito di archeologi e restauratori rafforzerà la capacità locale e internazionale per la futura tutela di questo sito archeologico unico", sottolinea l'Ismeo.