Iraq, nuovo raid Usa sulle milizie filo-iraniane

REUTERS/Wissm al-Okili

Migliaia di iracheni in lutto si sono radunati a Baghdad per la processione funebre del generale iraniano Soleimani, ucciso in un attacco americano. La folla, che ha sfilato tra le vie del distretto di Kazimiya dove si trova un santuario sciita, gridava "morte all'America". I resti di Soleimani saranno portati in Iran dopo la cerimonia. Intanto un nuovo raid americano ha colpito un convoglio della milizia filo-iraniana a nord di Baghdad.

VIDEO - Nuovo raid aereo in Iraq, Trump: "Soleimani preparava attacchi"


Le minacce dell'Iran

Soleimani, mente della strategia di sicurezza regionale dell'Iran, è stato ucciso nella notte di venerdì vicino all'aeroporto della capitale irachena. L'Iran ha promesso dure rappresaglie, suscitando il timore di una guerra totale. Il generale Esmail Qaani è stato subito nominato nuovo comandante della Forza Qods dei Pasdaran, che hanno invitato gli Usa a "comprare bare per i loro soldati".

VIDEO - Usa-Iran: oltre 40 anni di sanzioni


La denuncia dell'Iran all'Onu

"L'assassinio del generale Qassem Soleimani è un esempio evidente di terrorismo di Stato e, in quanto atto criminale costituisce una grave violazione dei principi di diritto internazionale, compresi quelli stipulati nella Carta delle Nazioni Unite. Comporta quindi laù responsabilità internazionale degli Usa", ha scritto l'ambasciatore iraniano all'Onu, Takht Ravanchi, in una lettera al segretario generale Antonio Guterres e al collega del Vietnam Dang Dinh Quy, presidente di turno del Consiglio di Sicurezza. "La risposta ad un'azione militare è un'azione militare. Da parte di chi? Quando? Dove? Lo vedremo". Lo ha detto Ravanchi, in un'intervista alla Cnn. "Non possiamo rimanere in silenzio, dobbiamo agire ed agiremo", ha detto ancora.

VIDEO - Iraq, Usa uccidono un generale iraniano. Teheran: "Atto di terrorismo"

La giustificazione degli Usa
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato di aver ordinato il raid per prevenire un conflitto. L'amministrazione americana ha dichiarato che Soleimani stava pianificando una serie di attacchi che avrebbero messo in pericolo le truppe e i funzionari americani, senza tuttavia fornire prove.

VIDEO - Iraq, manifestanti assaltano ambiasciata Usa: in fuga il personale

Colpito convoglio milizie filo-iraniane
Intanto un convoglio delle milizie irachene a nord di Bagdhad è stato attaccato da un altro raid aereo statunitense che ha ucciso un comandante del gruppo paramilitare filo-iraniano Hashed Al Shaabi: lo riporta la tv di Stato irachena, precisendo che il bilancio è di sei morti tra cui Shibl al-Zaydi, comandante del gruppo paramilitare Hashed Al Shaabi. La notizia è però stata smentita da un portavoce dell'organizzazione.

LEGGI ANCHE: Rohani: "Errore Usa avrà effetti per anni"