Iraq, presidente fa appello a "fermare l'escalation"

Mos

Roma, 8 ott. (askanews) - Il presidente iracheno Barham Saleh ha lanciato un appello in un discorso televisivo perché cessi "l'escalation" dopo una settimana di violenze che hanno fatto un centinaio di morti.

Saleh ha chiesto di sostenere "un dialogo nazionale senza ingerenze straniere", per soddisfare le richieste dei manifestanti.

Il presidente ha sostenuto che "coloro che hanno sparato sui manifestanti pacifici e sulle forze dell'ordine sono nemici del popolo" e ha chiesto di evitare "il ricorso alla forza eccessiva".