Iraq, razzi contro ambasciata Usa: ferito lievemente cittadino americano

webinfo@adnkronos.com

Un cittadino americano è rimasto lievemente ferito nel lancio di razzi contro l'ambasciata degli Stati Uniti a Baghdad. E' quanto apprende l'Adnkronos da fonti di intelligence, secondo cui cinque razzi sono stati lanciati nella serata di oggi verso la Green Zone: tre hanno colpito il compound dell'ambasciata, provocando il ferimento lieve di un cittadino americano e danni all'edificio adibito a mensa. Al momento non si registra il coinvolgimento di italiani o di personale della coalizione. 

Il premier ad interim iracheno, Adel Abdul Mahdi, ha condannato su Twitter il lancio di razzi: "Denunciamo la continuazione di questi atti illegali che indeboliscono lo stato e la nostra sovranità". Abdul Mahdi ha fatto sapere di aver ordinato alle forze irachene di ricercare gli aggressori e di aver avviato un'inchiesta. "La continuazione di questi atti irresponsabili, che provocano conseguenze e serie ripercussioni sull'intero Paese - ha aggiunto - danneggeranno i più alti interessi del Paese e le sue relazioni con i suoi amici, trasformando l'Iraq in un campo di battaglia".