Iraq, sicurezza spara su manifestanti: almeno un morto e 100 feriti -2-

Coa

Roma, 27 gen. (askanews) - I manifestanti criticano il primo ministro Adel Abdoul Mahdi per non aver rimaneggiato il suo governo, come aveva promesso. La protesta, in corso dal primo ottobre scorso, ha l'obiettivo di ottenere un rinnovamento della classe politica che i manifestanti ritengono corrotta e incompetente. La repressione ha causato la morte di quasi 500 persone.

Allo stesso tempo, cinque razzi Katyusha sono caduti ieri sera nella Green Zone di Baghdad, dove si trovano edifici governativi e ambasciate straniere, ha riferito l'esercito iracheno in un comunicato.

Uno di questi razzi è esploso in un'area dell'ambasciata americana, facendo tre feriti, ha spiegato una fonte di sicurezza.