Iraq, Sistani condanna violenze e sollecita azione del parlamento

Sim

Roma, 29 nov. (askanews) - La massima autorità sciita irachena, l'Ayatollah Ali al Sistani, ha condannato oggi le violenze contro i manifestanti, invitando quindi il parlamento ad esercitare le proprie prerogative di fronte all'incapacità del governo di gestire la crisi.

Sono almeno 44 le persone rimaste uccise ieri negli scontri scoppiati tra forze dell'ordine e dimostranti a Nassiriya e nella città santa sciita di Najaf, nel Sud del Paese. (Segue)