Iraq,Sistani: governo ascolti i manifestanti "prima che sia tardi"

Sim

Roma, 4 ott. (askanews) - La massima autorità sciita irachena, il Grand Ayatollah Ali al-Sistani, ha invitato il governo di Baghdad ad accogliere le richieste dei manifestanti "prima che sia troppo tardi", sollecitando a sua volta i dimostranti e le forze di sicurezza a non ricorrere alla violenza. Si contano infatti almeno 44 morti nelle proteste di piazza in atto nel Paese da martedì scorso contro corruzione, disoccupazione e assenza di servizi essenziali.

In una missiva letta dal proprio rappresentante Ahmed al-Safi nel corso del sermone tenuto oggi nella città santa di Kerbala, Sistani ha accusato il governo di "non aver fatto nulla di concreto", sottolineando che "i parlamentari hanno la maggiore responsabilità di quanto sta accadendo".