Irlanda del Nord, clamoroso pareggio tra Sinn Féin e Varadkar

Vis

Belfast, 9 feb. (askanews) - Ci sarebbe un inatteso e clamoroso pareggio tra Sinn Féin e il partito di Varadkar alle elezioni in Irlanda del Nord. Secondo gli exit poll l'ex braccio politico dell'Ira anche questa volta non ce l'avrebbe fatta a vincere per una manciata di voti.

Il partito di Mary Lou McDonald si sarebbe infatti fermato al 22,3% contro il 22,4% di Leo Varadkar, leader del Fine Gael. La formazione di centro-destra, Fianna Fáil, guidata da Micheál Martin sarebbe invece al 22,2%. In pratica, una partita a tre che solo dopo il termine dello scrutinio dirà davvero chi ha vinto.

Il momento dello Sinn Féin, dunque, non sembrerebbe essere arrivato, nonostante le previsioni della vigilia. La profezia di Bobby Sands, che dal carcere nordirlandese di Maze prima di morire nel 1981 disse "Tiocfaidh ár lá" ("Il nostro momento arriverà"), anche questa volta non si sarebbe avverata.

Il voto sì è svolto di sabato. L'Irlanda del Nord è andata alle urne di sabato l'ultima volta nel 1918 e in quella circostanza Sinn Féin stravinse. Lo spoglio delle schede imporrà con ogni probabilità una grande coalizione. Sinn Féin dovrebbe ottenere una trentina di seggi. La maggioranza per formare il governo è di 80.