Irlanda, opposizione ad accordo tassazione globale immutata, osserva riforme Usa

·1 minuto per la lettura
Il ministro irlandese dell'Economia Paschal Donohoe a Bruxelles

DUBLINO (Reuters) - L'opposizione dell'Irlanda alla proposta di riforma delle norme per la tassazione globale delle società non è cambiata in vista dei piani per il completamento dell'accordo a ottobre e il paese sta monitorando attentamente i progressi delle riforme negli Stati Uniti.

Lo ha detto Paschal Donohoe, ministro delle Finanze irlandese.

"Quello che sto facendo è focalizzarmi per vedere se è possibile per l'Irlanda unirsi all'accordo, ma siamo ancora un po' lontani", ha detto Donohoe durante una conferenza stampa congiunta con il commissario europeo per gli Affari economici Paolo Gentiloni.

"La partecipazione americana è assolutamente essenziale per poter raggiungere un accordo e comprendo che questa è adesso un'area di enorme interesse politico per l'amministrazione del presidente Biden nelle prossime settimane. Ritengo che tutti noi vorremo vedere la situazione di quel processo per vedere se un accordo definitivo sarà possibile", ha aggiunto.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli