Isabel dos Santos, la donna più ricca d'Africa, ha depredato Angola -3-

Sim

Roma, 20 gen. (askanews) - Dos Santos e il marito, l'imprenditore e collezionista di arte Sindika Dokolo, hanno respinto le accuse, sostenendo di essere vittime di una caccia alle streghe lanciata dal nuovo presidente dell'Angola.

"E' in atto un attacco orchestrato dall'attuale governo su basi politiche - ha detto alla Bbc - le mie partecipazioni sono commerciali, non ci sono proventi da contratti o appalti pubblici o denaro che è stato distratto da altri fondi".

Dokolo ha quindi sostenuto come le azioni del governo mettano a rischio il lavoro di migliaia di persone in Angola, aggiungendo: "Abbiamo lavorato e investito in questo Paese, più di tanti altri".