Isis, portavoce Dipartimento Stato Usa; grati a Italia per aiuto

Red/Fco

Roma, 8 gen. (askanews) - L'attacco dell'Iran ha messo a rischio le forze della coalizione e non le basi degli Stati Uniti, che sono "grati" all'Italia per la sua "collaborazione" nella lotta contro lo Stato Islamico. Lo ha detto a Sky Tg24 la portavoce del Dipartimento di Stato americano, Morgan Ortagus.

"Credo sia importante ricordare che questo attacco non era contro la basi americane in Iraq, ma era contro le basi irachene", ha detto, "Queste basi irachene ospitano anche le truppe americane e delle forze di coalizione. Sappiamo che anche l'Italia è stato un grande partner nella lotta contro l'Isis e ha lavorato insieme agli americani. Siamo grati della vostra collaborazione, quindi quando l'Iran ha violato la sovranità irachena attaccando queste basi, non solo gli Stati Uniti sono stati messi a rischio ma anche gli iracheni e tutte le forze dei 17 membri della coalizione". (Segue)