Iskra Menarini: "Da un sogno è nato il mio brano su Lucio Dalla"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Si intitola 'L'uomo infinito' il nuovo brano di Iskra Menarini dedicato a Lucio Dalla - con il quale ha condiviso 26 anni di vita artistica sullo stesso palco - ora in radio e disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download. Scritto dalla Menarini, è un brano dalle sonorità pop, con cui la cantautrice modenese traccia un ritratto del cantautore bolognese sulla base dei ricordi accumulati nel corso degli anni, in cui lo ha affiancato in qualità di vocalist.

"Mi sono fermata un anno, finché una notte ho sognato Lucio - racconta Iskra - che mi dice 'Ti ho lasciato una bicicletta, senza pedali, ma i pedali li dovrai mettere tu!'... Mi sono svegliata e ho pensato che Lucio fosse l’uomo infinito! Ha fatto talmente tante cose per me, che non era giusto mi fermassi senza portare avanti la sua musica e la mia. Ho scoperto che potevo scrivere sia i testi che le melodie, dopo aver incontrato Lucio Dalla, io che facevo il blues".

Spiega ancora Iskra Menarini: "Ho ascoltato tanto ogni suo consiglio, i suoi testi e con umiltà, dopo che lui ci ha lasciato per andare fra le stelle, ho pensato 'perché non posso provare a scrivere?'. Sono partita da quel sogno dell’uomo infinito ed è nato un brano. Alla fine, ho capito che era dedicato proprio a Lucio Dalla, nel ricordo che ho di lui quando lo vedo lungo la strada, con i suoi cani".

Il videoclip, per la regia di Stefano Mazzoni, è stato girato a Bologna, nei luoghi più cari vissuti da Lucio Dalla. Partendo dalla casa di Dalla in via D’Azeglio, Iskra Menarini visita diversi luoghi storici e culturali della città: il Teatro del '700, la Villa Aldrovandi Mazzacorati, la Torre dell’Orologio di Palazzo d’Accursio, l’antica Biblioteca Universitaria, il Museo di Palazzo Poggi e il Museo della Specola, sede dell’Alma Mater Studiorum -ateneo di Bologna.

Il video, inoltre, è arricchito dalle illustrazioni di Nicolas Belli e dai contributi artistici di Attilio Fontana e del corpo di ballo della Somnium Ballet Accademy di Bologna. Il progetto ha come partner la fondazione Lucio Dalla, il Comune di Bologna, Unesco City of Musica.