Isola Procida presenta candidatura a Capitale Italiana Cultura 2021

Cro-Mpd

Roma, 1 feb. (askanews) - L'isola di Procida si candida a Capitale Italiana della Cultura per il 2021 e sceglie di farlo attraverso un percorso di co-creazione condivisa, che culminerà con la presentazione del dossier il 2 marzo alla commissione del MiBACT. Il percorso - spiega una nota - è cominciato con l'articolazione di un Comitato Promotore formato da importanti realtà istituzionali e associative pubbliche e private, che in varia forma già collaborano con il Comune di Procida.

La regia della candidatura, del processo di co-creazione e del programma culturale del dossier, è affidata al Direttore della candidatura Agostino Riitano, già project manager supervisor di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, che motiva così la visione, il metodo e i valori: "Per la creazione di un progetto come quello della Capitale Italiana della Cultura è importante attivare l'intelligenza collettiva della comunità. Un'intelligenza distribuita ovunque, continuamente valorizzata, coordinata in tempo reale e che possa generare un coinvolgimento effettivo delle capacità, delle competenze e dei desideri di tutti. Un progetto che è innanzitutto lo sviluppo di un'azione di innovazione culturale e sociale per la comunità procidana".

Nel processo di candidatura, fondamentale si sta dimostrando l'apporto della cittadinanza attraverso "Procida Immagina", un percorso di co-creazione partecipata con i cittadini mediante la costituzione di tre tavoli di lavoro. I tavoli, incentrati su temi quali inclusione sociale e accessibilità, giovani e nuove tecnologie, turismo culturale e destagionalizzazione, sono guidati rispettivamente da tre esperti che supporteranno i cittadini nelle riflessioni e nel processo di creazione collettiva.

(Segue)