Israele annuncia l'uccisione del comandante della Jihad islamica palestinese

Israele annuncia di aver ucciso un comandante della Jihad islamica palestinese, Baha Abu al-Atta. "La sua abitazione è stata attaccata in un'operazione congiunta delle nostre forze armate e dei servizi segreti" nella Striscia di Gaza, è stato reso noto. "È stato il responsabile di attentati, di lanci di missili contro Israele e si preparava a compiere nuovi attacchi nell'immediato", ha poi spiegato in un comunicato il premier israeliano Benjamin Netanyahu, che ha autorizzato l'operazione.

Nell'incursione, poco prima dell'alba, sarebbe morta almeno anche un'altra persona, una donna, mentre altre due sarebbero rimaste ferite. La Jihad islamica palestinese ha confermato la morte del suo comandante Abu al-Atta. "La nostra inevitabile reazione - è stato l'avvertimento della Jihad islamica a Israele - farà tremare l'entità sionista".