Israele, Corte suprema approva espulsione direttore Hrw -2-

Coa

Roma, 5 nov. (askanews) - Se il governo approverà a sua volta la decisione, Shakir avrà "20 giorni di tempo per partire" e - ha precisato lo stesso direttore dell'ong - anche in Israele si replicherà la situazione in atto in Iran, Corea del Nord ed Egitto, Paesi che "bloccano l'accesso dei rappresentanti di Human Rights Watch" al loro territorio.

Il 9 maggio 2018 il ministero degli Interni israeliano ha annunciato la fine del permesso di soggiorno di Shakir sulla base delle informazioni che lo indicano "da anni come un attivista BDS (Boicottaggio, Dismissione, Sanzioni) a sostegno del boicottaggio di Israele in maniera attiva".