Israele: demoliti 12 edifici palestinesi a sud di Gersalemme -2-

Fth

Roma, 23 lug. (askanews) - Israele afferma che gli edifici presi di mira erano stati costruiti molto vicino alla "barriera di sicurezza" che iniziò a costruire nel 2002, durante la violenza della seconda rivolta (Intifada) palestinese, per proteggersi dagli attacchi della Cisgiordania occupata. Israele ha istituito una zona cuscinetto tra 100 e 300 metri attorno alla barriera di separazione, secondo l'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA).

Le demolizioni sono state approvate dalla Corte suprema israeliana. I leader palestinesi hanno espresso indignazione per le demolizioni. Secondo loro, la maggior parte degli edifici erano situati in aree che avrebbero dovuto essere sotto il controllo civile dell'Autorità Palestinese secondo gli Accordi di Oslo.(Segue)