Israele di nuovo al voto, Netanyahu ancora a caccia di seggi -5-

Fco/dmo/Bea

Roma, 16 set. (askanews) - La promessa del primo ministro israeliano "mette a repentaglio le prospettive di una pace duratura", ha detto un portavoce dell'Unione Europea sottolineando che "la politica di costruzione e di espansione degli insediamenti, anche a Gerusalemme est, è illegale ai sensi del diritto internazionale e le misure adottate in questo contesto minano la fattibilità della soluzione di due stati e le prospettive di una pace duratura".

Secondo un sondaggio pubblicato dall'Israel Democracy Institute, la maggioranza dei votanti è favore di un governo di unità nazionale, ipotesi su cui si è detto disponibile a ragionare anche Gantz, a patto che Netanyahu con la sua scia di accuse di corruzione e frode esca di scena. (Segue)