Israele: due arabi israeliani accusati di spionaggio

Ihr

Roma, 27 gen. (askanews) - Due arabi israeliani sono stati incriminati oggi in Israele, accusati di aver organizzato delle operazioni anti-israeliane con il movimento islamista palestinese Hamas. Lo ha riferito il servizio di sicurezza interna israeliano.

Lo Shin Beth ha dichiarato di aver "scoperto e smantellato una rete di spionaggio di Hamas nelle ultime settimane" in Israele, in collaborazione con la polizia israeliana. Accusato di far parte della rete, Rami Amudi, 30 anni, e Rajab Dhaka, 34, sono stati arrestati, ha affermato Shin Beth. "Hamas ha reclutato cittadini israeliani che hanno famiglie residenti nella Striscia di Gaza per raccogliere informazioni sulla sicurezza in Israele", ha aggiunto. "Hanno approfittato del fatto che questi cittadini israeliani potrebbero tornare nella Striscia di Gaza a causa della loro situazione familiare", ha aggiunto la nota.(Segue)