Israele, Gantz si candida a presidenza della Knesset -2-

Mgi

Roma, 26 mar. (askanews) - La presidenza della Knesset rimane al momento vacante dopo che la Corte Suprema ha costretto alle dimissioni Yuli Edelsteon, un alleato di Netanyahu, colpevole di aver di fatto paralizzato i lavori dell'aula permettendo in tal modo al premier uscente di rimanere al governo per il disbrigo degli affari correnti.

Il partito Bianco e Blu aveva inizialmente proposto un candidato proveniente dall'ala del movimento contraria a Netanyahu, ma il Likud ha avvertito che in tal caso avrebbe immediatamente interrotto i negoziati per un governo di unità. (Segue)