Israele: Gay pride Tel Aviv, sfilano in decine di migliaia, fermato uomo armato

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Tel Aviv, (Adnkronos) – Decine di migliaia di persone si sono riunite oggi a Tel Aviv per la grande parata del gay pride, iniziata a mezzogiorno. Una folla colorata e festosa si è riversata sul lungomare per vedere i carri e la sfilata fra danze e musica. Secondo la municipalità, è "la più grande parata di questo tipo nel mondo dallo scoppio della pandemia". La polizia è mobilitata per la sicurezza e ha arrestato stamattina un uomo armato di un taser e una corda nunchuck da strangolatore che voleva attaccare i partecipanti.

Saltato l'anno scorso per il covid, il gay pride è anche un inno festoso al ritorno alla vita di prima. Ma avviene proprio mentre in Israele sono iniziati a risalire i contagi ed è stato reintrodotto l'obbligo di mascherina al chiuso. Il nuovo ministro della Salute Nitzan Horowitz, del partito di sinistra Meretz e gay dichiarato, ha esortato tutti alla prudenza e al rispetto delle regole. La raccomandazione generale è di indossare mascherine anche all'aperto in caso di affollamento, ma nelle immagini dell'evento di mascherine non se ne vedono e le distanze non sembrano molto rispettate.

Il pride di Tel Aviv è uno dei più famosi del mondo e normalmente molti vengono dall'estero per parteciparvi. Ma le restrizioni ancora in vigore sugli ingressi dei turisti hanno limitato l'affluenza. Intanto anche il presidente israeliano Reueven Rivlin, che a breve terminerà il suo mandato, ha inviato un messaggio di auguri. "I nostri cuori sono aperti verso di voi, continuiamo a batterci per il fondamentale diritto di tutti ad essere quello che sono. Siate tutti benedetti", ha twittato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli