Israele-Gaza, nella notte ancora razzi e raid

·1 minuto per la lettura

Ancora una notte di razzi e raid in Medio Oriente. Dalla Striscia di Gaza circa 80 razzi e colpi di mortaio sono stati lanciati verso Israele tra le 19 di ieri sera e le 7 di questa mattina. Lo sostengono le forze di difesa israeliane (Idf), spiegando che dieci razzi sono caduti all'interno dell'enclave palestinese. L'Idf riferisce che circa il 90% dei razzi diretti verso aree popolate sono stati intercettati dal sistema di difesa missilistica Iron Dome.

Sempre nella notte, riferiscono i militari citati dal 'Times of Israel', anche l'Idf ha condotto una serie di attacchi nella Striscia, continuando la sua campagna contro la rete di tunnel di Hamas. L'ultimo razzo da Gaza è stato lanciato poco dopo l'una di notte contro la città di Kiryat Malachi e l'area circostante senza riportare feriti.

Blinken sente Ashkenazi: impegno Usa con Israele e Anp per fine violenze

Il Segretario di Stato americano Antony Blinken e il ministro degli Esteri israeliano Gabi Ashkenazi hanno avuto un colloquio telefonico durante il quale hanno "discusso gli sforzi per porre fine alla violenza che ha causato la morte di civili israeliani e palestinesi, compresi i bambini", riferisce il Dipartimento di Stato Usa in una nota.

"Il Segretario ha notato che gli Stati Uniti rimarranno impegnati con Israele, l'Autorità Palestinese e le parti interessate regionali nei giorni a venire e ha rafforzato il messaggio che gli Stati Uniti si aspettano di vedere la riduzione dell'escalation sulla via del cessate il fuoco".