Israele-Gaza, aumentano le vittime. Nessun segno di cessate il fuoco

·Giornalista, HuffPost
·2 minuto per la lettura
(Photo: Anadolu Agency via Getty Images)
(Photo: Anadolu Agency via Getty Images)

Nessun segno di cessate il fuoco. Continuano i bombardamenti israeliani su Gaza e il lancio di razzi dalla Striscia verso Israele. Le operazioni militari di Israele a Gaza continueranno “fino a quando sarà necessario” e non ci sarà “completo silenzio”, ha dichiarato il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz. Le forze israeliane hanno rivendicato l’uccisione di “alti esponenti dello Stato maggiore di Hamas” nella Striscia, dove è stato distrutto un altro edificio di dieci piani dopo quello abbattuto ieri. Le autorità sanitarie di Gaza parlano di 65 morti, tra cui 16 minori, e circa 400 feriti. In Israele, dall’inizio degli scontri, sono almeno 7 le vittime. Hamas ha rivendicato il lancio di 130 razzi contro Israele. Un bambino di sei anni è morto a Sderot, nel sud del Paese, “dopo che un edificio residenziale è stato colpito da un razzo”: la conferma arriva dai volontari dello United Hatzalah, secondo i quali altre quattro persone sono rimaste ferite e una di queste versa in gravi condizioni.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Cadono nel vuoto gli appelli della comunità internazionale alla de-escalation. Lo Stato di Israele aumenterà la potenza e la frequenza degli attacchi su Gaza in risposta al continuo lancio di razzi da parte dei militanti di Hamas e del gruppo della Jihad islamica: lo ha dichiarato il premier israeliano Benjamin Netanyahu, al termine della riunione con il Comando del sud. “Alla conclusione di una valutazione della situazione, è stato deciso che sia la potenza degli attacchi sia la loro frequenza saranno aumentate”, ha dichiarato Netanyahu. “Siamo nel bel mezzo di una campagna militare. Le Forze di difesa israeliane hanno attaccato centinaia di obiettivi di Hamas e della Jihad islamica a Gaza. Abbiamo neutralizzato alcuni dei loro comandanti e colpito molti dei loro obiettivi strategici. Hamas sarà colpito in nuovi m...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli