Israele-Hamas: scatta il cessate il fuoco a Gaza

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Mohammed Salem
REUTERS/Mohammed Salem

Finalmente una tregua nella Striscia di Gaza. Dopo un consiglio di gabinetto convocato dal primo ministro Benjamin Netanyahu, alle 2 di notte (l'una in Italia) Israele ha approvato il cessate il fuoco, che è stato poi confermato anche da Hamas. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Israele-Hamas: c'è il cessate il fuoco dopo 11 giorni di bombardamenti reciproci

LEGGI ANCHE: Israele-Gaza, regge la tregua: Hamas rivendica "vittoria"

Undici di giorni di combattimenti, distruzione e stragi. A favorire il cessate il fuoco è stato un lungo lavoro di diplomazia. Per tutta la giornata di giovedì entrambe le parti avevano fatto filtrare rumor sulla propria disponibilità a una tregua. Secondo indiscrezioni, l'accordo raggiunto prevederebbe che Israele fermi i bombardamenti su Gaza, in cambio dello stop al lancio di razzi di Hamas e allo scavo di tunnel usati per gli attacchi. Nell'accordo sarebbe poi prevista la restituzione dei corpi di due soldati e due civili israeliani detenuti da Hamas. In cambio Israele consentirebbe il passaggio di merci e denaro a Gaza.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Un concerto in strada per solidarietà a Gaza

LEGGI ANCHE: Suzy, 6 anni, sopravvissuta ai bombardamenti di Gaza che hanno distrutto la sua casa

Soddisfatti i mediatori egiziani e l'inviato delle Nazioni Unite in Medioriente, Tor Wennesland, che si sono dati molto da fare per arrivare a questo risultato. Il presidente americano, Joe Biden, ha detto: "Questo cessate il fuoco è una vera opportunità" per fare progressi.

LEGGI ANCHE: Biden incassa la tregua a Gaza e lavora alla pace