Israele, indagine esercito: Militari non responsabili morte 21 palestinesi in 2009

Gerusalemme, 2 mag. (LaPresse/AP) - Le forze armate israeliane hanno chiuso l'indagine interna sulla morte di 21 membri di una singola famiglia palestinese, uccisi nel gennaio del 2009 durante l'attacco alla Striscia di Gaza, concludendo che nessun soldato è responsabile del fatto. I colpi dell'artiglieria israeliana colpirono l'abitazione in cui la famiglia era riunita. Le forze militari di Israele hanno respinto le accuse che si sia trattato di un crimine di guerra, negando che la casa sia stata deliberatamente presa come bersaglio o che i soldati abbiano agito con imprudenza. Il gruppo per i diritti umani israeliano B'tselem sostiene che sia "intollerabile" che i militari non si siano presi alcuna responsabilità sull'accaduto.

Ricerca

Le notizie del giorno