## Israele nell'incertezza: nuovo impasse politico dopo le elezioni

Orm/Fth

Roma, 18 set. (askanews) - Quadro incerto e probabili lunghi negoziati in vista in Israele dopo le elezioni di ieri per il rinnovo della Knesset, che lascia Benjamin Netanyahu e il rivale Benny Gantz nella posizione di aspiranti futuri premier senza una chiara formula per la creazione di una coalizione, necessaria per governare.

I risultati ancora parziali dello spoglio riportati da Haaretz nella tarda mattinata israeliana indicano che sia Likud di Netanyahu che il Kahol Lavan (Blu-Bianco) dell'ex generale Gantz sono bloccati in un assoluto testa a testa, con 33 seggi ciascuno. Nell'assenza di una maggioranza dopo le seconde elezioni quest'anno, il partito di destra dell'ex ministro della Difesa Avigdor Lieberman (9 seggi) prenota il ruolo di ago della bilancia, ma potrebbe essere determinante anche la Lista araba unita di Ayman Odeh, accreditata dagli exit pool di 13 seggi nella nuova Knesset. (Segue)