Israele, Netanyahu a 3 seggi da maggioranza, caccia ai "disertori"

Sim

Roma, 4 mar. (askanews) - Con oltre il 99% delle schede elettorali scrutinate, la coalizione di destra che fa capo a Benjamin Netanyahu ha perso un seggio, scendendo a 58, tre in meno della maggioranza dei 120 seggi della Knesset necessaria per governare, costringendo così il suo partito, il Likud, a sondare "disertori" di altri partiti.

Gli ultimi dati diffusi oggi dalle autorità israeliane assegnano 36 seggi al Likud, 33 alla formazione centrista Blue e Bianco dello sfidante Benny Gantz, 15 alla lista congiunta dei partiti arabi, nove al partito ultraortodosso Shas. Un altro partito ortodosso, United Torah Judaism, ha ottenuto 7 seggi, mentre la formazione di destra guidata dal ministro della Difesa Naftali Bennett, La Casa Ebraica, ha superato la soglia con sei seggi. (Segue)