Israele, Netanyahu pensa già a rompere con Gantz e a nuovo voto -2-

Ihr

Roma, 16 giu. (askanews) - I negoziati sul bilancio dello Stato, che deve essere approvato entro la fine di agosto, potrebbero fornire un tale pretesto, secondo la stessa fonte.

L'accordo di coalizione concordato dalle parti stabilisce che se la Knesset viene sciolta e le elezioni vengono convocate tra novembre 2020 e novembre 2021 - dopo un periodo di "emergenza" di sei mesi, ma prima che Gantz diventi primo ministro come parte dell'accordo di condivisione del potere - Gantz diventerebbe automaticamente il primo ministro di transizione invece di Netanyahu.